Comune di Cosseria

Finanziato il restauro degli affreschi del Cinquecento

venerdì 15 maggio 2009

La Soprintendenza ai Beni Artistici ed Architettonici della Liguria ha effettuato un sopralluogo a Cosseria per visionare gli affreschi cinquecenteschi della sacrestia della chiesa parrocchiale di Cosseria sui quali, grazie alla disponibilità del parroco e della curia ed all'interessamento del Comune, si intende effettuare un intervento di recupero e di restauro.

Al sopralluogo hanno partecipato la restauratrice Claudia Maritano di Carcare, il Vice Sindaco di Cosseria ed assessore alla cultura Andrea Berruti, l'assessore ed architetto Marco Bergero ed il Maestro Graziano Interbartolo autore del magnifico restauro dell'organo della chiesa parrocchiale.

Il sopralluogo ha avuto une sito ampiamente positivo per cui potrà arrivare il finanziamento di ventimila Euro del Ministero dei Beni Culturali destinato al restauro degli affreschi, che partirà molto presto.

La sacrestia della chiesa parrocchiale attuale (realizzata in epoca barocca) è ciò che resta della antica chiesa del Quattrocento, per questo al suo interno sono conservati antichi affreschi, sopravvissuti al tempo perché ricoperti di calce all'epoca delle pestilenze.

Gli affreschi furono scoperti negli anni Settanta del secolo scorso e ne fu riportata alla luce solo la porzione raffigurante la Madonna col Bambino, San Bartolomeo e San Cristoforo, San Rocco. Da un'iscrizione in essi contenuta sappiamo che gli affreschi furono realizzati nel 1515 da un artista di probabile scuola piemontese su commissione di un certo Francesco Barlocco o Baiocco.

L'intervento di restauro comprende una esplorazione delle pareti ancora coperte dalla calce e dovrebbe consentire di recuperare anche la parte ancora nascosta degli affreschi oltre a provvedere ad una adeguata protezione degli stessi una volta terminato l'intervento.

"Sono veramente contento del favorevole esito del sopralluogo" ha detto il Vicesindaco "Ciò permetterà di restituire alla collettività un bene artistico prezioso, di grande valore non solo a livello locale. Questo intervento segue quello di restauro dell'organo della chiesa, che ci ha reso non solo uno strumento di grande valore artistico ed economico, ma ci ha consentito anche di poter riascoltare il suo stupendo suono e le sue armoniose note dopo troppi decenni di silenzio".

 

Fonte: Comune di Cosseria





Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza