Convegno "Immigrazione e Rispetto" a Loano

Notevole presenza di pubblico

venerdì 7 novembre 2008

Nel pomeriggio di sabato 15 novembre 2008 presso la Sala Consiliare del Comune di Loano si è svolta la tavola rotonda "Immigrazione e Rispetto", organizzata dalla FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) Sezioni di Loano-Riviera delle Palme e Albenga con il patrocinio del Comune di Loano.

Da registrare la notevole presenza di pubblico, che ha seguito con attenzione l'ora e mezza di dibattito, non facendo mancare la propria partecipazione con considerazioni e domande rivolte ai relatori: il senatore Gabriele Boscetto, l'ex vice questore Angela Burlando, il magistrato Mario Sossi, il direttore dell'Ufficio Amministrativo della Diocesi di Albenga- Imperia Don Antonio Suetta e l'avvocato (nonché presidente della FIDAPA Albenga) Monica Dotti, coordinati dalla giornalista Stefania Ponzone. Apprezzati anche i contributi del sindaco Angelo Vaccarezza e della presidente della FIDAPA Loano Adriana Guerra (che ha colto l'occasione per ricordare all'uditorio identità e scopi dell'associazione).

Molte le sfaccettature dell'argomento che sono state richiamate dai relatori. Di fronte all'impossibilità di fermare il fenomeno, che è parte integrante delle vicende umane da che esiste la storia e che non è di per sé negativo, emerge piuttosto la necessità (a livello nazionale ma anche e soprattutto a livello internazionale) di contenere i flussi clandestini con misure adeguate a far fronte a "malizie" sempre nuove messe in atto da chi vuole accedere illegalmente al nostro territorio. Ciò anche per non danneggiare quanti sono giunti e permangono nel nostro Paese onestamente e per non esasperare situazioni che rischiano di degenerare in eccessi di stampo razzistico. Il tutto nel pieno rispetto dei diritti umani e con la massima attenzione per i casi in cui esistono gli estremi per ricorrere all'istituto del rifugio politico. Infine, l'incontro con i migranti non deve spaventare chi è forte delle proprie regole e dei propri valori: se ci ricordiamo chi siamo e i principi in cui crediamo, possiamo accogliere con più serenità e senza pregiudizi chi proviene da realtà diverse e manifesta comunque desiderio di integrarsi. Non dimenticandoci però che l'integrazione non è assimilazione, ma scambio e arricchimento reciproco.

Un accenno è stato fatto in particolare alla condizione della donna: spesso vittima della criminalità che sfrutta l'immigrazione clandestina o che da essa deriva, è però molte volte protagonista di vicende positive, forte e versatile nell'affrontare le difficoltà e ad adattarsi ad una lingua, una cultura e ad un lavoro lontani dal proprio vissuto e dalla propria formazione. A proposito di formazione, non è stato trascurato il tema della scuola, "fucina" nella quale sarà forgiata la società multietnica del futuro, la cui tenuta sarà pari agli sforzi che sapremo profondere nel nostro presente.

Galleria fotografica

Convegno 'Immigrazione e Rispetto' Convegno 'Immigrazione e Rispetto' Convegno 'Immigrazione e Rispetto'

Fonte: Stefania Ponzone



RivieraLigure.it consiglia:
Ai Pozzi Village & SPA Ai Pozzi Village & SPA
Ai Pozzi Village è la meta per la vostra vacanza
Hotel Villa Iris Hotel Villa Iris
Un tranquillo hotel immerso nel verde
Residence San Giovanni Residence San Giovanni
Appartamenti fronte mare a Loano
Hotel Villa Beatrice Hotel Villa Beatrice
Villa Beatrice è situata in una comoda posizione, a pochi passi dal mare


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza