Erli e Garlenda: Lavori e progetti pubblici

Inaugurati locali Opere Parrocchiali di Erli

sabato 17 maggio 2008

In occasione della festa della SS Trinità la comunità parrocchiale di Erli ha inaugurato i locali delle opere parrocchiali.

Il salone polivalente è stato dedicato alla memoria di Ida Andreis, una delle persone che più si era impegnata, per tanti anni nella vita religiosa e sociale di questo piccolo comune. Questo intervento è il primo di una lunga serie di lavori e progetti che comporteranno complessivamente una spesa superiore al milione di euro. Proprio per far fronte a questa importante serie di interventi il comune ha deciso anche di aumentare l’imposta dell’Ici, sulle seconde case, dal 6,5 al 7 per cento. Fra gli interventi previsti vi sono la ristrutturazione dell’ex edificio comunale, per una spesa di circa 200 mila euro: " Il fabbricato- dice il sindaco Candido Carretto- diventerà un centro di aggregazione ed ospiterà la biblioteca. Il consiglio comunale ha poi approvato anche altri importanti interventi che riguardano servizio idrico, campo sportivo, viabilità ed i parcheggi".

Il campo sportivo sarà completato con una spesa di 15 mila euro, mentre 210 mila euro serviranno per completare il piano di incanalazione delle acque piovane, in particolare nella zona del cimitero. In frazione Costa verrà realizzato un nuovo parcheggio ( 120 mila euro), mentre una nuova strada ( di oltre 600 metri) collegherà la frazione stessa al cimitero. Il costo previsto per realizzare il primo tratto di questa nuova arteria è di 140 mila euro.

Altri lavori verranno realizzati sempre nell’entroterra ingauno: a San Fedele si stanno concludendo i lavori nella chiesa parrocchiale dei Santi Apostoli Simone e Giuda, dove nel frattempo sono stati anche completati gli interventi di rifacimento dell’impianto elettrico.

A Garlenda saranno realizzati, a cura della Giunta, lavori di recupero e restauro che riguarderanno il parcheggio ed piazzale antistante la chiesa parrocchiale della Santissima Natività ( per 110 mila euro) insieme ad altri interventi nella zona adiacente il cimitero di regione Nadda ( per 120 mila euro).

Infine verranno spesi 670 mila euro per il restauro dell’antico Castello Costa Del Carretto. I lavori, che dureranno per tutta l’estate, costringeranno gli organizzatori dell’annuale rassegna artistica internazionale al castello garlendese a spostare l’evento in altre sedi: " Abbiamo pensato –dice Carmen Spigno, una delle organizzatrici- di coinvolgere alcuni comuni e pro loco dell’entroterra perché gli spazi del castello sono difficilmente sostituibili e ci sono voluti tre diverse sedi per trovare lo spazio sufficiente per la collocazione delle opere d’arte. A Villanova la mostra sarà ospitata nel centro sociale, a Garlenda all’oratorio parrocchiale ed a Casanova in comune".

Fonte: Claudio Almanzi

 

 

 

 

 

 

 

 





Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza