Loano: si progetta la metropolitana leggera

All'istituto Falcone prosegue il progetto didattico

Loano: un pannello del progetto metrpolitana leggera
domenica 1 novembre 2009

Gli studenti ed i docenti dell’Istituto Statale Secondario Superiore "Falcone" di Loano stanno proseguendo nell’interessante progetto didattico che affronta le problematiche conseguenti al futuro spostamento a monte della linea ferroviaria nel tratto Andora-Finale Ligure e che prevede la realizzazione di una Metropolitana Leggera.

Il progetto, che ha ricevuto un contributo della Fondazione De Mari della Cassa di Risparmio di Savona, si articola in varie fasi. Dopo aver studiato il progetto ed organizzato due importanti convegni ora si sta passando alla parte operativa, cercando il coinvolgimento di altri enti, associazioni ed organizzazione operanti sul territorio; “ Alla raccolta dei dati utili a descrivere in modo circostanziato l'ambito territoriale – dicono nella scuola loanese- seguirà la fase progettuale che dovrebbe produrre poi una proposta operativa. L'ipotesi di partenza è quella di considerare questo territorio, come un'unica entità urbana che rispetti peculiarità vocazionali ed autonomie amministrative.

Compatibilmente con le previsioni dei piani territoriali della Regione Liguria, si vorrebbe verificare la possibilità di utilizzare le aree strategiche dismesse dalle Ferrovie per un sistema di trasporto costiero (metropolitana o tram o ibrido) che consenta la razionalizzazione del territorio”. Ai vari incontri e convegni già realizzati hanno preso parte tutti i sindaci della Riviera di Ponente e dell’entroterra, il presidente della provincia di Savona Angelo Vaccarezza, enti ed associazioni. Sono intervenuti anche il professor Roberto Melai, architetto, docente di Progettazione Architettonica, presso le Università di Ferrara e Genova, lo scrittore Giuseppe Testa, autore di “La litoranea nel Finalese”, gli esperti nell'ambito dei trasporti , gli ingegneri Stefano Sibilla (Provincia di Savona) e Sandro Scarfone ( Bombardier Spa di Vado Ligure).

Nell’ambito del progetto gli studenti dell’istituto “ Falcone” hanno realizzato disegni, pannelli, fotomontaggi, rilievi, immagini ed un programma al computer in 2D e 3D, per far capire come potrebbe essere realizzata la metropolitana leggera ed è stata anche fatta una gita a Nizza. L’uscita didattica ha portato alcune classi dell'Istituto ad incontrare gli amministratori comunali di Nizza ( dove esiste già una linea di trasporto simile a quella in progetto) e gli Ingegneri Jacques Raphel e Geoges Martinez, tecnici della società che gestisce i trasporti della CUNCA (Communauté Urbaine de Nice Cote d'Azur), che hanno illustrato i loro progetti nel campo dei trasporti urbani “ Ligne d’Azur” e mostrato disponibilità a future collaborazioni.

Il progetto di riqualificazione e le idee che si stanno sviluppando sulle possibilità di realizzare una Metropolitana litoranea leggera, con un utilizzo intelligente, delle aree ferroviarie dismesse, potrebbe inoltre portare, se realizzato, davvero notevole sviluppo, lavoro ed una grande occasione di rilancio di tutta la Riviera.


Fonte: Claudio Almanzi



RivieraLigure.it consiglia:
Residence Perelli Residence Perelli
Nuovissimo residence in riva al mare con spiaggia privata
Hotel Villa Lina Hotel Villa Lina
villa lina è un bellissimo hotel inserito tra gli edifici del centro storico.
Residence Villa Eureka Residence Villa Eureka
Bellissimo Residence immerso nel verde
Hotel Excelsior Hotel Excelsior
Stupendo hotel con piscina e a pochi passi dal mare


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza