Mostra Nazionale dell'antiquariato a Sarzana

Fortezza Firmafede dal 14 al 29 agosto

Stemma della XXXIa Mostra Nazionale dell'Antiquariato a Sarzana
giovedì 5 agosto 2010

Come tradizione l’inaugurazione della mostra, il 13 agosto alle ore 21, avrà la sua conclusione sugli spalti della Cittadella dove gli ospiti potranno assistere ad uno spettacolo di danza acrobatica con il fuoco, performance studiata appositamente per la Cittadella e per la Mostra da Gianpaolo Roncarati e Paola Zubbani. Gianpaolo e Paola hanno deciso di fare un omaggio “artistico” a Sarzana in occasione dell’apertura a Sarzana della scuola di danza e spettacolo “equilibre”. Gianpaolo Roncarati e Paola Zubbani sono ballerini, performer, coreografi. Tra le esperienze professionali la Cerimonia di apertura dei Mondiali di nuoto, Oscar TV - Rai Uno con Milli Carducci, Notre dame de Paris, Rugantino,Tosca di Lucio Dalla, La Divina Commedia Opera etc. Il buffet è offerto dall’ Osteria “Il lupo” e dalla Martini & Rossi che sarà presente con i suoi barman e preparerà aperitivi e cocktail per gli ospiti.

Sarzana Fortezza Firmafede Mostra Nazionale Antiquariato XXXI edizione
sabato 14 - domenica 29 agosto ore 18.00 - 24.00
58 antiquari suddivisi tra “Salone degli Antiquari” e “Preziosi in Fortezza”

La Mostra Nazionale dell’Antiquariato di Sarzana “amplia” i propri confini.
Oltre alle presenze tradizionali, tutti quegli antiquari che in questi anni hanno scommesso sul rilancio della mostra sarzanese, a questa XXXI edizione si sono aggiunti espositori da Milano, Firenze, Roma. Sono aumentati anche i “locali” con l’Associazione Antiquari Sarzanesi che cresce grazie a due “new entry”: la casa d’Aste Czerny’s e Antonio Gentile. Ma la vera novità sono i tre espositori stranieri: oltre alla galleria svedese Odissseus I Sthlm Ab, già presente nelle due precedenti edizioni, hanno accettato l’invito dell’Associazione Antiquari l’Ikonengalerie Hahn di Regensburg, Germania, specializzata in icone Russe e Greche e la Galleria Almoneda R&R di Madrid, Spagna. 

Un segnale che dimostra il crescente interesse della Mostra Sarzanese anche fuori dei confini nazionali. 

Una mostra, questa del 2010, che lega, lungo un percorso originale, oggetti del passato e moderni, arte, artigianato e design, complementi di arredo, mobili, decorazioni, tappeti e arte africana, stampe e dipinti antichi frutto della ricerca appassionata dei 58 espositori presenti. 

Per chi ama l’oggetto curioso Crazy Art è un gradito ritorno. Realtà radicata nel mondo dell’antiquariato milanese e italiano è specializzata nella ricerca di complementi d’arredo originali.

Suo l’allestimento di uno spazio nell’area del Maschio della fortezza dove verrà sistemata una casa in legno di quasi tre metri. Si tratta di un pezzo di scenografia realizzata per il film di produzione Rai “Giulia e Giulia” (un film di Peter Del Monte con, tra gli altri, Kathleen Turner, Sting, Gabriel Byrne, Gabriele Ferzetti). Rimanendo nell’ambito del modernariato Fausto Bulgarelli propone una lampada francese del 1960 in ottone, a forma di palma con tre cascate di luce, di notevoli dimensioni. E ancora Alchimiadellaforma, ricercatori di vintage e modernariato con le loro proposte stravaganti e Opposite dove moderno e antico si incontrano con grande gusto.

Per gli appasionati di tappeti da Fiorini antichità si può ammirare una selezione di arazzi belgi del XVI secolo mentre Lombardo e partners espone esemplari anatolici e caucasici. E dall’Asia dei tappeti si passa all’africa delle maschere di Africacurio, assoluta novità all’interno della rassegna antiquaria. Gli antiquari tradizionali sono guidati dai veterani della Mostra come Capozzi, Baroni, Alfieri, Corradini, Siviglia a cui si sono aggiunti espositori di grande livello quali Michele Capellotti, conosciuto anche per il suo laboratorio di restauro, la Galleria d’Arte Recta presente a Roma in quella Via dei Coronari diventata nel tempo la strada degli antiquari e ancora Roberto Parenza, San Pancrazio, etc. L’arte è ben rappresentata sia negli stand degli antiquari tradizionali sia in stand di galleristi specializzati nella pittura e scultura delle varie epoche come Volker Silbernagl, Agosti stampe con la sua collezione di acqueforti, acquarelli, sanguigne, Pighini e i dipinti dell' ottocento e novecento toscani. E ancora gioielli, argenti, sculture, bronzi, caminetti, libri, orologi per una mostra sempre più ricca e importante.

Fervono ora i preparativi per l’allestimento della XXXI edizione della Mostra Nazionale dell’Antiquariato organizzata come sempre dall’ Assessorato al Turismo del Comune di Sarzana in collaborazione con l’Associazione Antiquari Sarzanesi con il contributo della Regione Liguria e della Banca di Credito Cooperativo, Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, “main sponsor” della manifestazione. (Altri sponsor sono Lunimotors e Martini). 

Sarzana continua a puntare sulla sua storia che è intrecciata all’antiquariato - dice l’assessore al turismo Juri Michelucci - L’obiettivo, nonostante le difficoltà economiche è rimasto quello di puntare sulla qualità di una rassegna che richiama espositori anche al di fuori del nostro Paese. Altrettanto soddisfatto il presidente della Mostra Paolo Simonini: “Tra mille difficoltà - ha detto - siamo riusciti a costruire una mostra che può dirsi di livello nazionale e che saprà sicuramente emergere nel panorama delle rassegne antiquarie sia per qualità delle proposte che nella cornice dell’allestimento che ogni anno viene curato con attenzione. Fra le novità lo spostamento della mostra nella seconda settimana di agosto che consentirà a cittadini e turisti di visitare la rassegna con maggior tranquillità".

Eventi collaterali

Martedì 17 agosto ore 21.15
Omaggio al Barocco - Classic Children Trio & Ensemble Barocco 

Farà tappa anche a Sarzana il Festival Cameristico Nazionale “I concerti della montagna e del mare”, organizzato con l'adesione e l'assegnazione della medaglia d'argento da parte della Presidenza della Repubblica e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Nel fitto calendario di concerti tra Lombardia, Liguria, Veneto, Trentino, Friuli e Piemonte, il Classic Children Trio & Ensemble Barocco ha scelto di fermarsi anche a Sarzana per esibirsi in Cittadella sul Palco di Piazza d’Armi. 

Il “Classic Children Trio” è una formazione di età giovanissima, compresa tra gli otto e gli undici anni, che ha già vinto numerosi concorsi riscuotendo successi strepitosi. Durante la serata verranno esibiti brani di Bach, Sammartini, Corelli, Vivaldi, Haendel. 

Ensemble Barocco: Angelo Galante (Violino e Viola); Roberto Allegro (Cembalo), Vittoria Aicardi (Cembalo)
Classic Children Trio: Ludovico Allegro (Flauto), Federico Allegro (Oboe), Lucia Allegro (Violino) 

Settimana dal 23 al 29 agosto (data da definire) 

LAMPADA SEPOLTA Fui chiamato ... Corrado Martinetti
Serata dedicata al poeta sarzanese (poesie, musica, video) 

Corrado Martinetti (nato alla fine del 1800) fu poeta, uomo colto, bibliotecario che, per tutta la vita, amò intensamente Sarzana che per lui era la capitale della Lunigiana. C’è negli scritti di Corrado Martinetti su Sarzana e la Lunigiana storica un rispetto profondo, c’è un amore smisurato ma né cieco né egoista, c’è un’umiltà intelligente per la sua storia e gli uomini che l’hanno scritta con le loro azioni. Amore, rispetto e umiltà sono tra di loro intercambiabili nell’ordine ma assolutamente non sostituibili perché il rapporto tra un uomo e il territorio in cui vive possa essere costruttivo, e perché ogni rapporto tra un essere vivente e un altro essere vivente non sia “malato”. E quella preziosa miscela di sentimenti si deve tentare di recuperare partendo dalla memoria che il poeta ci ha lasciato perché, non la Sarzana di Corrado Martinetti, ma quella di domani abbia ancora da scrivere qualcosa nella storia del mondo, perché la città sia capace di riconoscere i suoi figli migliori a cui dedicare strade e piazze costruite per i bene di tutti i suoi figli.
I sarzanesi sono gente volitiva, geniale e pronta a commuoversi per ogni nobile affermazione, gente che sente scorrere nelle vene un po’ del vecchio sangue di questa antica terra di confine, con tutte le virtù patriottiche e virili d’un tempo, quando era considerata dagli esule come un baluardo di libertà”.
Questo, e non solo, scriveva Corrado Martinetti nella “Mia terra colorata di memoria”. La serata organizzata in Cittadella vuole lanciare un messaggio perché tutto questo sia ancora vero.



Fonte: Alessandra Cillerai

La terrazza della Cittadella dove si svolge l'inaugurazione della Mostra


RivieraLigure.it consiglia:
Antico Casale Antico Casale
Un hotel nella più completa tranquillità della natura


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza