Musiche della Terra, concerti ed eventi culturali

XVII° Festival Convegno Internazionale MUSICHE DELLA TERRA CERIANA (IM) Agosto-Settembre 2013

lunedì 29 luglio 2013

Ceriana, borgo millenario della Valle Armea, sito nell’immediato entroterra di Sanremo, conosciuto come il paese del canto e delle Confraternite, ospiterà anche quest’anno nei mesi di agosto e settembre il Festival-Convegno Internazionale Musiche della Terra. La rassegna, promossa dal Comune di Ceriana nasce nel 1997 per stimolare il confronto e lo scambio tra la ricchissima tradizione polivocale cerianasca e le culture dei popoli della terra. L’edizione 2013 – prodotta nonostante le gravissime difficoltà finanziarie degli Enti locali – presenterà alcune interessanti novità, con attenzione, oltre che alla musica, sempre ovviamente indiscussa protagonista, anche al territorio, all’enogastronomia, alle tradizioni popolari e alla cultura che accompagnano ogni artista che si esibisce.

Il Festival Musiche della Terra punta quindi ancora più in alto e arricchisce il proprio calendario con appuntamenti ed eventi culturali di grande livello che faranno da cornice ai collaudati concerti serali, che avranno come scenario il magnifico centro storico di Ceriana. La formula prevede, nel pomeriggio alle ore 18:45, un incontro nei caratteristici locali del Sottopiazza per immergersi nel territorio di provenienza degli artisti, i quali presenteranno la loro musica e i loro strumenti accogliendo informalmente chi vorrà partecipare; il tutto con l’accompagnamento di alcune pietanze, caratteristiche del luogo di provenienza dei musicisti, abbinate alle bevande tipiche del territorio. A seguire, alle 21:00, il concerto.

All’edizione 2013 del Festival-Convegno Internazionale Musiche della Terra parteciperanno il GST Gruppo spontaneo Trallallero e Cyril O’Donoghue & Birkin Tree.

Il Gruppo spontaneo Trallalero (GST) si costituisce nel 1986 quando un gruppo di canterini della Valpolcevera (Genova) decide di riunirsi con il principale intento di stare insieme e dare un contributo a che il “trallalero” non venga del tutto dimenticato mantenendo viva questa forma di canto e tradizione. Caratteristica di questa squadra di canto è la presenza di una voce femminile nel ruolo del “cuntretu”. Il GST si è esibito in Italia, Francia, Bretagna, Svizzera, Croazia, Ungheria, con molto successo ed apprezzamento. Nel comune patrimonio musicale italiano il “trallalero” è uno dei più suggestivi, personali ed irripetibili esemplari di espressione canora popolare. Esso rappresenta uno stile di polivocalità ritmica ad imitazione strumentale che ha il suo luogo di maggior sviluppo nell’area urbana di Genova, ma che si manifesta in un territorio ben più vasto, seppur discontinuo, attraverso gran parte della Liguria.

Cyril O'Donoghue, proveniente dal Co.Clare, è un affascinante cantante capace di creare suggestive ed emozionanti atmosfere, ed è ospite all'interno del nuovo lavoro discografico dei Birkin Tree. Lo spettacolo offre un ricco repertorio dedicato a canzoni e musica: il risultato è un concerto davvero accattivante e coinvolgente. I Birkin Tree sono un gruppo musicale italiano specializzato in musica irlandese. Nel corso della loro trentennale carriera, hanno tenuto più di millesettecento concerti in Italia ed in Europa e sono l'unica formazione italiana - ed una delle pochissime nel mondo – ad esibirsi regolarmente in Irlanda, dove hanno suonato in alcuni tra i più importanti festival, tra cui Feakle Festival, Ennis Trad Festival, Glencolumbkille Festival, O’Carolan Festival. La loro musica è stata trasmessa dalle radio di Germania, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Norvegia, Irlanda, Inghilterra, Australia, Stati Uniti, Russia e Svizzera. Si sono esibiti con alcuni tra i più importanti musicisti irlandesi come Martin Hayes, Dennis Cahill, Niamh Parsons, Cyril O’Donoghue, Liam O’Flynn, e Caitlinn nic Gabhann. Fabio Rinaudo e Daniele Caronna, musicisti e fondatori dei Birkin Tree, nel luglio del 2008 hanno preso parte alla tournée Italiana dei Chieftains.

Il Festival-Convegno Internazionale Musiche della Terra viene realizzato quest’anno grazie alla collaborazione tra l’Associazione musicale Lajò di Ceriana, che cura l’organizzazione e la direzione dell’evento, l’Associazione culturale Corelli di Savona, il circolo Arci Nuova Ceriana che cura la parte gastronomica e logistica e la delegazione di Imperia dell’Associazione Italiana Sommeliers, che accompagnerà gli intervenuti nel mondo enogastronomico presentando i prodotti e le bevande. Il festival è organizzato grazie al contributo del Comune di Ceriana e della Regione Liguria.

“Con questa nuova formula – spiega il Sindaco di Ceriana, Bruna Rebaudo – riteniamo che “La musica della terra” possa essere vissuta dai partecipanti in maniera ancor più diretta e partecipata”.

Il Festival-Convegno Internazionale Musiche della Terra è nato nel 1997, su volontà dell’Amministrazione Comunale, con l’intenzione di divulgare la musica e quindi la tradizione canora di Ceriana, già nota in tutto il mondo grazie ai Cori e all’originalissimo repertorio di canzoni che donne, uomini, bambini si tramandano di generazione in generazione. Più volte premiato e riconosciuto per il suo alto valore artistico, dal 2005 ha il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Sarà sede di Concerto la suggestiva chiesa Romanica dei Santi Pietro e Paolo, “A Gèija Véglia”, luogo mistico per eccellenza, recentemente recuperato dopo i restauri straordinari, portati a termine nel 2009. L’acustica della Chiesa è ritenuta perfetta per valorizzare la polifonia vocale. Il Festival contribuisce alla promozione della cultura del canto dialettale, attraverso un incontro di linguaggi che testimonia la ricchezza del patrimonio linguistico internazionale. “Musiche della Terra” mostra come si possano trovare similitudini anche tra Paesi molto diversi e lontani, ma vicini nell’attenzione alle tradizioni popolari, tramandate con orgoglio di generazione in generazione. Il Festival favorisce inoltre scambi culturali e legami duraturi che nascono tra la gente di Ceriana e i gruppi provenienti dai Paesi ospiti, che spesso ricambiano l’invito offrendo a loro volta ospitalità e palchi prestigiosi ai cori e alle formazioni musicali cerianasche. Sogno degli organizzatori è riuscire nell’intento di far partecipare, nel corso degli anni, tutti i popoli del mondo. L’ultima serata della rassegna, che come da tradizione coincide con la vigilia della festa della Madonna della Villa (U Sabu da Madona), è dedicata ai tradizionali cori di Ceriana.

Programma

Sabato 3 Agosto - Gruppo Spontaneo Trallallero
Ore 18.45 - locali Sottopiazza Via Roma 2
Incontro gastronomico con gli artisti, la loro musica e il loro territorio
“Genova: la tradizione musicale del trallallero nella sua cornice enogastronomica”
ore 21.00 - Piazza Marconi - Concerto
Ingresso libero

Domenica 4 Agosto - Cyril O’Donoghue & Birkin Tree
Ore 18.45 – locali Sottopiazza Via Roma 2
Incontro gastronomico con gli artisti, la loro musica e il loro territorio
“Irlanda: Musica, cibo e birra”
ore 21.00 - Complesso monumentale Chiesa S. Spirito (Chiesa Vecchia) – Concerto
Ingresso libero

Sabato 7 Settembre - I Cori di Ceriana (polifonie del Ponente Ligure)
ore 21.00 - Piazza Marconi - Concerto
Ingresso libero

Contatti

Per informazioni e per prenotazione incontri gastronomici +39 338 1681609

 

 

 

 

Fonte: FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI




Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza