Riapre la miniera di Gambatesa

Venerdi 9 i bambini di Ne riattiveranno il trenino

martedì 6 dicembre 2016

Riapre venerdì 9 dicembre alle 10 la Miniera di Gambatesa. Sotto la regia della Regione Liguria che ha finanziato gli intervento di ripristino, dopo 5 anni di chiusura si potranno nuovamente ripercorrere i 1500 metri di itinerario che si sviluppano all'interno del sito minerario da cui si estraeva il manganese già nel 1876.

L'inaugurazione sarà completamente dedicata ai bimbi, che, accompagnati dalle guide della miniera, dalle 10 della mattina fino alle 16 scenderanno per primi in un mini-tour gratuito col trenino nelle strette gallerie che arrivano fino a 500 metri sotto terra. I primi protagonisti saranno i piccoli studenti della scuola di Ne: saranno loro a celebrare una riapertura così tanto attesa nella valle.

Da sabato 10 dicembre, partirà l’apertura ufficiale del Museo Minerario al pubblico e le visite attraverso il vecchio trenino con locomotore, lungo le antiche gallerie restaurate su cui i minatori salivano per riportare in superficie il materiale estratto. Sarà la società SKI –Mine a gestire il museo minerario.

Sorta nel 1876 per l’estrazione di manganese, la miniera di Gambatesa è stata una delle più grandi d’Europa, dal punto di vista occupazionale, facendo registrare fino a 200 minatori a metà del ‘900. E’ rimasta in attività, anche se in forma ridotta, fino al 2011, affiancando il Museo della Miniera che nel frattempo era stato aperto nel 2001. Dopo cinque anni di chiusura, grazie all'impegno della Regione Liguria e del Parco dell’Aveto che hanno fortemente investito sul progetto di messa in sicurezza e rilancio, pronta a diventare una delle attrattive della zona e di tutta la regione.





Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza