Sanremo Festival della Canzone italiana

La prima serata: l'apertura, i cantanti in gara e gli ospiti

Ariston Sanremo
domenica 8 febbraio 2009

Paolo Bonolis ha aperto la 59esima edizione del Festival di Sanremo, parlando a Beatrice, una bambina di 7 anni, alla quale ha raccontato una breve storia della canzone partendo dai Canti gregoriani fino a oggi. Un espediente per lanciare la sigla di questa serata inaugurale che è anche uno dei momenti più forti, il "Nessun Dorma" cantato da Mina, in una versione molto più vicina a Broadway che alla Turandot.

L'aria pucciniana era arricchita dalle immagini della cantante in studio insieme alla grande orchestra diretta da Gianni Ferrio e dalle foto dei protagonisti di quasi sessant'anni del Festival. Bonolis, in smoking, è entrato dalla scala della scenografia del veterano Gaetano Castelli dicendo: «Con la voce di Mina e le note di Puccini dò il benvenuto al 59esimo Festival di Sanremo, la più trasversale trasmissione della tv italiana», ha detto il conduttore che prima di aprire la gara si è anche concesso una citazione di Cesare Pavese. Mina è apparsa in video come la conosciamo da diversi anni: vestita di nero, i capelli raccolti e gli occhialoni scuri.

Un filmato della durata di pochi minuti, che ripercorre - grazie ad un rapido montaggio - il cammino della musica, da quella classica al melodramma, ai più grandi tenori italiani, compreso Pavarotti che quell'aria amava, fino alla musica moderna. Un video poi chiuso dalla stessa Mina con un breve cenno di saluto. Quasi un arrivederci. Ancora una volta però solo dal piccolo schermo. Un arrivederci forse già a sabato, serata finale del Festival: si ipotizza che la 68enne artista di Cremona possa esserci ancora, con un altro video quantomeno e «Mi chiamano Mimì» dalla Boheme. Poi le stesse prime note del "Nessun dorma" vengono suonate al pianoforte dalla piccola Beatrice Bonetti, sette anni, allieva dell'Accademia musicale di Savona dove studia appunto pianforte. Quindi immagini di fuochi pirotecnici dall'esterno dell'Ariston e lo spettacolo và ad iniziare.

La competizione è stata poi aperta da Dolcenera. Nuovo look per la cantante ex-dark che al festival si presenta con il brano "Il mio amore unico". Subito dopo è la volta di Fausto Leali con il brano "Una piccola parte di te". Break con Laurenti che entra in scena cantando That's Life in stile Sinatra. Il terzo cantante in gara è lo "stralunato" Tricarico con la canzone "Il bosco delle Fragole". Presentato dalla valletta Alessia Piovan, arriva sul palco dell'Ariston il tanto atteso Marco Carta, prodotto da Paolo Carta (fidanzato di Laura Pausini), cantando "La Forza mia". La quinta interprete è Patty Pravo con la canzone "E io verrò un giorno là".

Dopo le 22.00 il collegamento con il Palazzo di Vetro per un messaggio del presidente dell'Assemblea delle Nazioni Unite, Miguel D'Escoto. "Tutti noi siamo fratelli e sorelle. O accettiamo questa realtà e le sue conseguenze - dice il diplomatico - o andremo tutti a morire, affonderemo insieme". Bonolis gli chiede dell'elezione di Barack Obama (al nome del presidente Usa, in sala scatta l'applauso) e lui risponde: "Dovrà affrontare un compito difficile. Vedremo se sarà in grado di far cambiare la mentalità del suo popolo, che per molti anni ha seguito una via individualista". Infine, su richiesta di Bonolis, una dedica per il Festival: "Un abbraccio a tutti gli italiani. Dobbiamo lottare per un mondo migliore e abbiamo bisogno della musica". 

Prosegue la gara della Kermesse con Marco Masini che canta "L'Italia". Ed ecco Laurenti che riappare sul palco dell'Ariston.  Pretende anche lui una valletta, ma... per magia scende Paul Sculfor, un modello che sfila per i più grandi stilisti. Confessa di preferire Bocelli e Pavarotti. Luca Laurenti non ha ancora capito invece che il modello è un uomo, e crede sia una donna "vintage" con la barba. Ma poi Bonolis gli spiega tutto. Subito dopo tocca a Francesco Renga esibirsi con "Uomo senza età".

E' arrivato il turno del grandissimo Roberto Benigni. Nel suo monologo parla di Silvio Berlusconi, di Walter Veltroni, di Soru, di Sanremo, di Mastella, di Iva Zanicchi, di Napoli, di omosessualità  e infine poesia. Dopo l’esibizione di Benigni durata circa 30 minuti, finisce la Prima Parte della serata.

Nella Seconda Parte del Festival, ritorna Alessia Piovan e si esibiscono Pupo-Paolo Belli-Youssou'n Dour  con "L'opportunità. Luca Laurenti viene chiamato da Paolo Bonolis per presentare il cantante successivo in gara, si tratta dei Gemelli Diversi che cantano "Vivi per un miracolo".  Il prossimo concorrente è Al Bano che ci delizia cantando "L'Amore è sempre Amore". Tocca esibirsi agli Aferthours con "Il paese è reale". E' il turno di Iva Zanicchi cantare "Ti voglio senza amore"Nichy Nicolai e Stefano Di Battista cantano "Più sole".
E' la volta di Povia che si esibisce con il discusso "Luca era gay", canzone discussa ancor prima di esser letta ed ascoltata per il fatto che l' omosessualità viene intesa come malattia. Nuovo momento di gag tra Laurenti e Bonolis e viene data l'opportunità a Grillini di replicare che riceve dei fischi parlando di amore gay. Bonolis alla fine chiarisce che Povia non ce l'abbia con nessun gay. Sal Da Vinci è il penultimo concorrente in gara. Canta "Non riesco a farti innamorare". A scendere per ultima in pista è Alexia che stavolta canta con Mario Lavezzi "Biancaneve". Arriva l'ospite atteso. Si tratta di Katy Perry che entra accompagnate dalle note di I Kissed a girl e canta quasi a sorpresa Don't stop me now.

Tra le Nuove proposte:
Si esibisce Malika Ayane, con "Come foglie"
Irene Fornaciari che canta "Piove il sole"
Simona Molinari che canta "Egocentrica"
Filippo Perbellini che canta "Cuore senza cuore"

Bonolis e la piccola Beatrice Bonolis con la modella e attrice Alessia Piovan Roberto Benigni e Paolo Bonolis al Teatro Ariston Bonolis e il maestro Luca Laurenti La scenografia del Festival di Sanremo

Risultati

Il diritto di accedere alla puntata di mercoledì per la nuova selezione (da 13 a 10) l'hanno conquistato
Al Bano con "L'amore è sempre amore";
Alexia e Mario Lavezzi con "Biancaneve";
Marco Carta con "La forza mia";
Dolcenera con "Il mio amore unico";
i Gemelli DiVersi con "Vivi per un miracolo";
Fausto Leali con "Una piccola parte di te";
Marco Masini con "L'Italia";
Nicky Nicolai e Stefano Di Battista con "Più sole";
Povia con "Luca era gay";
Patty Pravo con "E io verrò un giorno là";
Pupo, Paolo Belli e Youssou N'Dour con "L'opportunità";
Francesco Renga con "Uomo senza età";
Sal Da Vinci con "Non riesco a farti innamorare".

Gli eliminati della prima serata sono:  Tricarico, Iva Zanicchi e gli Afterhours.



RivieraLigure.it consiglia:
Hotel Villa La Brise Hotel Villa La Brise
Hotel favoloso vista mare e vicino alla pista ciclabile
Hotel Marinella Hotel Marinella
Un moderno albergo tra i 2 porti e a pochi passi dal mare
Hotel Eletto Hotel Eletto
Il vostro hotel ideale a 100 mt dal casinò ed al centro della città
Hotel Globo Hotel Globo
In pieno centro a Sanremo e recentemente ristrutturato


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza