Tirreno Power Vado Basket

Ritorno da Lucca con l'ottava vittoria consecutiva

Logo Riviera Vado Basket
lunedì 15 novembre 2010

La Tirreno Power torna da Lucca con in tasca l’ottava vittoria consecutiva, guadagnata al termine di una partita intensa e combattuta. Partenza contratta del Riviera Vado Basket che subisce le iniziative di Visigalli, Gemignani e Biancani, per l’iniziale 7-0. Gli uomini di coach Ghizzinardi cercano di stringere le maglie difensive e curarsi dal “mal di canestro” che li aveva afflitti anche nella prima parte del match contro Torino: l’antidoto ha un nome, Andrea Paleari, che con i suoi otto punti personali tampona la fuga di Lucca e riporta il Riviera sul -3, che nei secondi finali del primo periodo, si trasforma in -4 a causa della fruttuosa incursione di Vergara (22-18).

Durante la sospensione del gioco coach Ghizzinardi catechizza i suoi e Bernardi, in particolare, risponde presente alla chiamata dell’allenatore di Codogno, siglando i primi 5 punti che valgono aggancio e primo vantaggio della compagine ligure (22-23).
Gambolati, Bedini e ancora un super Bernardi dimostrano di gradire le novità regolamentari che hanno previsto l’allontanamento a 6,75 metri della linea dei tre punti, battezzando  ripetutamente da quella distanza la retina lucchese fino a raggiungere il +10 (22-32), ribadito ancora qualche minuto più tardi sul 29-39. Visigalli e Vergara cercano di tenere a contatto Lucca e riducono il gap all’intervallo lungo ad otto lunghezze (33-41).

L’Arca Impresa riapre le ostilità con una tripla di Potì, ma come in ogni avvio di terzo periodo, è il momento di Claudio Sacco, che con quattro punti consecutivi tiene la Tirreno Power a +7 (38-45). Dopo l’accelerazione del playmaker con il numero 20, però, il Riviera si deconcentra e, dopo una fase di stallo, cede il fianco alla compagine toscana, che risale pericolosamente la china, portandosi sul 50-51 al 30′, grazie al 2/2 ai tiri liberi realizzati da Vergara ad un secondo dal termine del periodo.

L’avvio degli ultimi dieci minuti è molto critico per Cappa e compagni, che subiscono le iniziative di Maurizio Realini, dapprima tenuto a riposo precauzionale per 28 minuti, e poi lanciato nella mischia da coach Marchini , che mette a referto cinque punti consecutivi che valgono il nuovo sorpasso casalingo (55-51). La Tirreno Power reagisce con Paleari, Cappa e Bedini e ritorna in vantaggio a 4′ e 39” dalla fine della contesa (55-58). Qualche azione più tardi Paleari commette il quinto fallo ed è costretto ad uscire dal parquet, ma la squadra dimostra tutta la propria compattezza tenendo ugualmente e con tre “bombe” di Cappa e Sacco si riporta sul +8 (59-67). Durante l’ultimo minuto Lucca prova la via del fallo sistematico, ma non riesce nonostante questo a colmare il distacco; il Riviera pone l’ottavo sigillo sul campionato e si conferma ancora capolista solitaria.

Arca Impresa Lucca – Tirreno Power Riviera Vado Basket 65-73
(22-18; 33-41: 50-51)

Lucca: Realini 7, Gemignani* 4, Aytano, Biancani* 17, Genovali ne, Passaglia 2, Visigalli* 16, Brezzo* 3, Vergara* 13, Potì 3. All. Alessio Marchini

Vado: Gambolati* 13, Bernardi 10, Bartolozzi ne, Bertolini* 7, Varrone ne, Cappa* 6, Paleari* 13, Bedini 7, Ganguzza 2, Sacco* 15. All. Marcello Ghizzinardi




Fonte: www.rivieravadobasket.it



RivieraLigure.it consiglia:
Cantiere Incorvaia Cantiere Incorvaia
Cantiere navale Incorvaia: professionalità ed esperienza per le tue imbarcazioni


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza