Convegno dei pedagosti italo-francesi

Si svolgerà a Marsiglia dal 25 al 27 agosto

martedì 10 giugno 2008

Ci sarà anche una delegazione ingauna al convegno internazionale dei pedagogisti italo-francesi che si svolgerà a Marsiglia, dal 25 al 27 agosto. A guidarla sarà la professoressa Angela Levo, che da tanti anni è impegnata in varie associazioni culturali ed educative ( Aede, Sidef ed Apcfi).

Ed è appunto con l’Associazione Pedagogica Culturale Franco-Italiana che la professoressa Levo, savonese, formatrice per il ministero dei docenti di francese della nostra provincia, che andranno a Marsiglia i professori del comprensorio ingauno.

Proprio ieri ad Albenga è stato presentato il volume che contiene gli atti del convegno di Tortona: 116 pagine, edito dalla stessa associazione, che per coloro che fossero interessati a collaborare, o a conoscere meglio, è possibile contattare al sito www.apcfi.asoo.fr .

L’ultimo convegno dell’Apcfi si era tenuto a Tortona, dal 21 al 24 agosto, del 2007, sotto la perfetta regia del preside del locale Liceo, il dirigente scolastico Pietro Dallera, anch’egli, come la Levo, premiato in passato, dal Ministero della Cultura francese, con le "Palmes Academiques" , per le numerose ed importanti attività di promozione della cultura transalpina in Italia. E proprio a Tortona si è svolta, nella Sala Convegni del Liceo "G. Peano", la presentazione del progetto Archeologia, coordinato dalla professoressa Cristina Porro, dal titolo:"La Storia fra Cultura Materiale e vissuto...", che vede anche la collaborazione di docenti e studenti di altre scuole liguri, piemontesi e francesi. Il tutto si è svolto alla presenza dello stesso preside Dallera, del professor Gianni Castagnello, del dottor Corrado D’Andrea, della dottoressa Nicoletta Busseti, di delegazioni liguri e francesi. Il progetto è nato nel 2004 e proseguirà anche nel prossimo anno scolastico. Sono stati presentati brevemente i due "lavori finali:"La storia nella Storia" e "Riscoprendo l’Archeologia!", con i depliant sulle aree archeologiche visibili a Tortona. Sono state presentate le varie attività svolte: le Giornate Europee del Patrimonio, le visite guidate degli alunni durante la recente mostra "Onde nulla si Perda", la raccolta archeologica del Cav. De Negro Carpani, i cartelloni sui siti del Piemonte (Dertona, Libarna, Aquae Statiellae), il lavoro a fumetti diviso in quattro episodi su alcuni significativi momenti della storia di Tortona e dei dintorni, i lavori di approfondimento (cartelloni e CD) su tematiche specifiche (anfore, vasi, la tecnica del mosaico, mosaici in Piemonte, il "giornale dell’Archeologo", gli acquedotti, la tecnica dell’affresco, gli affreschi su sant’Eldrado alla Novalesa, etc.): " Si è trattato –dice Pietro Dallera- di una mole notevole di lavoro che siamo stati lieti di poter condividere con tutto il territorio e con le varie scuole ed istituti piemontesi, liguri e francesi con cui da tempo collaboriamo in vari progetti".

Fonte: CLAUDIO ALMANZI





Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza