Expo Savona

Le iniziative di Expo Savona 2010

Logo Expo Savona 2010
venerdì 5 marzo 2010

Il conto alla rovescia è ormai terminato: domani pomeriggio, sabato 6 marzo, nella centralissima piazza Del Popolo, si alzerà il sipario sulla diciottettesima edizione di Expo Savona.

La principale rassegna delle attività economiche, agricole, artigianali, commerciali ed industriali sarà inaugurata alle ore 14,30 dal sindaco Federico Berruti e dal presidente della Provincia Angelo Vaccarezza, accompagnati dall’ideatore della fiera, Ciccio Clemente, e dalle autorità civili, militari e religiose di Savona e della Liguria. Poi scatterà il consueto “bagno di folla”.

La fiera è organizzata da “Pubblicitaria e20” con il patrocinio di Provincia e Comune di Savona, Ente Fiera Sistema Confcommercio e Camera di commercio, industria e artigianato, con il sostegno di Cassa di Risparmio di Savona (Gruppo Banca Carige), Banco di Sardegna, Poste Mobile, Fiammingo Serramenti, e con la collaborazione dei media partner Il Secolo XIX, Radio Savona Sound, Savonanews, Ivg, Telenord e la rivista Il mio camper.

La rassegna avrà la consueta formula di dieci giorni: da domani alla serata di lunedì 15 marzo. l’evento rappresenta una delle manifestazioni più longeve e apprezzate dal pubblico. Lo scorso anno venne stabilito l’ennesimo nuovo record: 152.025 visitatori nei dieci giorni di apertura, superando quindi i precedenti primati di 149.220 visitatori del 2008 e di 148.202 persone nel 2006.

Moltissime anche quest’anno le novità. A partire dal nuovo percorso, che ha “strappato” il 30% in più di esposizione coperta (preziosa, viste le previsioni meteo con un inverno che non sembra voler lasciare spazio alla primavera), e dal grande spazio riservato alla Provincia di Savona, che negli oltre 500 metri quadrati di “Casa Provincia” ospiterà la fiera dei piccoli comuni.

Dopo il successo dello scorso anno tornerà il “Camper Show”: un salone di oltre mille metri quadrati interamente dedicato alle vacanze all’insegna dell’avventura e del divertimento in perfetta indipendenza. Quest’anno si arricchirà anche di una sezione dedicata al mercato dell’usato. 

Durante Expo Savona 2010 sarà inoltre creato il dolce da forno che dovrà rappresentare la città nel settore gastronomico. L’iniziativa è partita da Pubblicitaria e20 e dall’Associazione provinciale panificatori, pasticceri e affini, guidata da Claudia Giusto, in collaborazione con il Comune di Savona e Il Secolo XIX. A tutti i savonesi verrà chiesto di inventare una nuova ricetta per creare il “Dolce Savona” (nome dal doppio significato), un dolce inedito che diventerà il simbolo gastronomico della città. Una commissione di esperti sceglierà le ricette finaliste e saranno i visitatori della fiera a votare la preferita. Il dolce vincitore verrà brevettato e la ricetta sarà concessa gratuitamente a tutti i pasticceri, purché esponendo il dolce riportino il nome dell’ideatore.

Tra le iniziative dell’edizione 2010 ritorna ExpoWine, la vetrina dedicata al settore del “food & beverage”. Grazie alla collaborazione con la Fisar, la Federazione italiana di sommelier, albergatori e ristoratori, sfileranno in passerella le grandi etichette del settore vitivinicolo, abbinate per l’occasione alle ricette tipiche del territorio, curate dallo chef Samuele Greco. 

Avviso ai filatelici. Poste Italiane sarà presente per tutta la durata di Expo Savona con uno speciale annullo filatelico. Gli organizzatori della fiera hanno realizzato una serie di cartoline con gli scorci più belli di Savona, rivisitati da un artista. Le cartoline saranno poste in vendita e il ricavato verrà devoluto all’associazione onlus “Action Aid International”, che si occupa di adozioni a distanza e di progetti di solidarietà nei Paesi in via di sviluppo. 

Ma, con quasi 300 espositori in vetrina, in tutta la fiera, le novità e gli aspetti curiosi sono incalcolabili. In particolare sono attese le iniziative per il rilancio dell’economia della Riviera e dell’entroterra. «Il nostro obiettivo – spiega Clemente – non è solo offrire uno spazio espositivo, ma cerchiamo di favorire l’incontro di imprenditori che hanno voglia di lavorare. Queste rassegne non servono solo per vendere un prodotto, ma per far incontrare le aziende con il pubblico e le stesse aziende con altre aziende. L’obiettivo è creare sinergie sul territorio, in fiera facciamo in modo che aziende diverse si incontrino, collaborino e si organizzino sempre meglio». E comunque il massiccio afflusso dei visitatori costituisce un’occasione unica per stabilire contatti. Gli organizzatori della fiera insistono sul fatto che gli stand devono essere eleganti e originali, ma molti possono contare anche sulla legge dei grandi numeri. «Lo ripeto tutti gli anni – aggiunge Clemente -: chi viene all’Expo non lo fa solo per ottenere un guadagno immediato, ma soprattutto per mettere le basi del lavoro di tutto l’anno, per predisporre una strada che per i mesi successivi sarà in discesa». 

In 18 anni di storia la fiera non è mai rimasta uguale a se stessa, ha sempre cercato di rinnovarsi, ampliarsi, catturare l’attenzione di un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo, per soddisfare le aziende di settori sempre più specifici. Quest’anno il tradizionale cartellone di spettacoli sarà sostituito da un’area relax in cui si avvicenderanno alcuni musicisti d’elite, in collaborazione con l’Associazione artistica musicale ligure, guidata da Francesco Zino, oltre a numerose iniziative organizzate nell’area esterna alla fiera.

Tutti gli eventi saranno ovviamente ad ingresso completamente gratuito per i visitatori dell’Expo. 

Expo Savona è visitabile seguendo un circuito a senso unico, che permette al pubblico di non perdere alcuna novità e garantisce a tutti gli espositori la stessa visibilità. All’interno funzionano naturalmente un attraente ristorante che sforna specialità gastronomiche per tutti i tipi di palato e un bar. 

Il segreto del successo.

“Fare un passo dopo l’altro – spiega Clemente -, cercando nuove soluzioni per sfruttare al massimo gli spazi che Savona può offrire, fino ad arrivare alle dimensioni attuali. Puntare su novità di richiamo, che catturino l’interesse del grande pubblico e, quindi, garantiscano visibilità agli espositori. E la formula del percorso fisso è la migliore, sia per chi espone, sia per chi viene a vedere. Diciotto anni di esperienza ci permettono di comprendere meglio i mutamenti del mercato, le mode, i cambiamenti dell’umore della gente. Abbiamo messo in piedi un’organizzazione che non si preoccupa solo di vendere uno spazio. Noi gestiamo ogni aspetto della fiera: dalla promozione verso il pubblico alla soddisfazione delle esigenze di chi espone e ci lavora. La soddisfazione alla fine è vedere il titolare di un’azienda soddisfatto del suo investimento. Perché in questi giorni raccoglie ordini per tutto l’anno”.

Qualche numero: nel 1993 la prima edizione fece registrare 122 espositori in duemila metri quadrati e i visitatori furono 40mila. Dieci anni dopo: 19.700 metri quadrati, 253 espositori e 112.788 visitatori. Nel 2008 un nuovo record: 20mila metri quadrati e 149.220 visitatori. E l’anno scorso il nuovo primato con 152.025 visitatori.

Per informazioni: Pubblicitalia 019.8335522 – 335.6488366

 



RivieraLigure.it consiglia:
Albergo Nazionale Albergo Nazionale
In pieno centro, sotto i bellissimi portici che conducono al porto turistico
Agriturismo Tre Santi Agriturismo Tre Santi
Immerso negli olivi nel tipico paesaggio ligure
Mare Hotel Mare Hotel
Albergo 4 stelle gode una impareggiabile posizione sul mare.
Centro Revisioni Paip Centro Revisioni Paip
Centro di collaudo e revisioni autovetture, motocicli e autocarri


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza