"Loano Cabaret": la rassegna estiva della risata

5, 10 e 19 agosto al Giardino del Principe

domenica 26 luglio 2009

Il mese di agosto a Loano è targato Zelig. Come accade ormai ogni estate da molti anni, alcuni dei comici della nota trasmissione televisiva presentano sul palco dell'arena estiva Giardino del Principe i loro spettacoli. Quest'anno è la volta dei Fichi d'India, all'anagrafe Max Cavallari e Bruno Arena, di Giancarlo «Kalabrugovic» Calabretta, il «filosofo metropolitano», e di Giovanni Vernia, in arte Aka Jhonny Groove, il discotecaro del tormentone «Essiamonoi».

Ad aprire l'edizione 2009 di «Loano Cabaret» sono mercoledì 5 agosto, i Fichi d'India con «Fichi d'India story. Lavori in corso», che con questo spettacolo celebrano il ventennale della loro nascita artistica. Dal palco di «Loano cabaret» ripercorrono i vent'anni vissuti insieme: le improvvisazioni, gli aneddoti, le situazioni surreali avvenute veramente, la gavetta, le delusioni, le prime affermazioni e il successo. Uno spettacolo-laboratorio in cui chiedono al pubblico di intervenire, dando vita ad una sorta di work in progress (per questo il sottotitolo è «lavori in corso») diverso ogni sera.

Giancarlo Calabretta presenta al Giardino del Principe il 10 agosto «Un'infanzia difficile», spettacolo in cui il «filosofo metropolitano» Kalabrugovic racconta i personaggi delle periferie e le loro disavventure: bocciature alla Cresima, amici balordi con alfettoni truccati, impennate davanti alla Polizia. «Un'infanzia difficile» è il concentrato di esperienze che Calabretta, osservatore dei personaggi di periferia (è nato a Bollate, nell'hinterland milanese), ha metabolizzato in un solare ottimismo, generando filosofie di vita che aiutano il «Kala» ad essere vincente e positivo in ogni situazione.

Mercoledì 19 agosto sarà la volta di Giovanni Vernia, alias Aka Johnny Groove, il discotecaro ingenuo, simpatico e stralunato che racconta le sue nottate nei locali intercalando ad ogni frase una delle sue tipiche espressioni: «Nuooo!», «Ti stimo fratello!», «Presa!». Johnny Groove entra in scena ogni volta cantando «Essiamonoi» ed esortando tutti a lasciarsi trasportare dal ritmo della techno e dell'house. Il suo è un mondo fatto di grottesche avventure fra Pr, cubiste e musica a tutto volume.

I biglietti sono disponibili in prevendita da Lollipop Dischi (Via Garibaldi 64, Loano, tel. 019 675488, intero 18 euro, ridotto 16, su La Stampa-Cronache della Liguria i tagliandi che danno diritto ad uno sconto sul biglietto di ingresso).


I Fichi d'India Giancarlo Calabretta - Kalabrugovic Giovanni Vernia -  Aka Johnny Groove


RivieraLigure.it consiglia:
Hotel Villa Iris Hotel Villa Iris
Un tranquillo hotel immerso nel verde
Residence Il Monello Residence Il Monello
Residence Monello, per la tua vacanza a Loano
Hotel Villa Mary Hotel Villa Mary
Villa Mary è Situato a pochi passi dal mare e dal Tennis Club.
Hotel Turistico Hotel Turistico
Al centro di Loano a pochi passi dal mare


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza