Philippe Daverio riceve il premio Alassio 100 libri

Serata di cultura e giornalismo ad Alassio

mercoledì 2 settembre 2009

Una serata dedicata alla cultura ed in particolare al giornalismo si è svolta ad Alassio, in occasione dell’assegnazione del premio Alassio 100 libri, che quest’anno è stato vinto da Philippe Daverio, il celebre presentatore e curatore della trasmissione televisiva “ Passpartout”.

La cerimonia di consegna del Premio Alassio per l’Informazione Culturale, conferito a Daverio, giornalista, conduttore televisivo e critico d'arte, ha aperto una Tre giorni alassina dedicata alla cultura, che ha visto la presenza Nella città del Muretto di molti personaggi e Vip del calibro di Antonio Ricci, Nathalie Caldonazzo, Gerry Scotti, Dario Ballantini, Ernesto Ferrero, Giuliano Vigini, Alberto Cadioli, Annamaria Gandini ed Armando Torno. Il riconoscimento, destinato ad una figura del mondo dell’ informazione, che si sia distinta per innovatività di contenuti e linguaggi nel lavoro della diffusione della cultura ed in particolare del libro e della lettura, è stato assegnato da una prestigiosa giuria presieduta da Ernesto Ferrero, che ha anche intervistato, nel corso della serata Daverio.

Sul palco insieme al premiato ed a Ferrero, c’erano la bella giornalista ( e presentatrice della serata) Elisabetta Mandraccio ( ex Miss Alassio) e Monica Zioni, assessore al turismo ed alla cultura del comune di Alassio. Daverio ha risposto con leggerezza, brio e simpatia alle domande di Ferrero e della Mandracchio, raccontando anche numerosi episodi chiave della della sua vita.

Philippe Daverio, 59 anni, nato a Mulhouse, in Alsazia da padre italiano e madre alsaziana, dal 1961 al 1967, ha frequentato il Liceo scientifico francese. Tornato in Italia per gli studi universitari, ha frequentato i corsi di laurea in Economia e Commercio presso l'Università Bocconi di Milano. Nel capoluogo lombardo ha avuto inizio la sua attività di mercante d'arte. Quattro le gallerie d'arte moderna da lui inaugurate: due a Milano, le altre a New York. Specializzato in arte italiana del XX secolo (futurismo, metafisica, novecento, scuola romana), ha dedicato i suoi studi al rilancio internazionale del Novecento. Come gallerista ed editore, nell'81 ha inaugurato una casa editrice e nell'84 una libreria, sempre a Milano, pubblicando più di 50 titoli di pregio fra cui un megatomo sull'opera di Giorgio de Chirico fra il 1924 e il 1929. “Esperienze- ha detto Daverio- che furono straordinarie dal punto di vista culturale, ma totalmente negative da quello finanziario. Quando nel 97 conclusi la mia esperienza come assessore a Milano ero completamente al verde: lì ho capito che non ero tagliato, né per il commercio, né per la politica. Penso di essere stato l’unico politico, in Italia, che ha chiuso il proprio mandato ritrovandosi completamente senza una lira”. Opinionista per Panorama, Liberal e Vogue, consulente per la casa editrice Skira, Philippe Daverio si è sempre definito uno storico dell'arte. Così infatti lo ha scoperto il pubblico televisivo: nel 1999 come inviato speciale della trasmissione di Ratre "Art'è" e nel 2000 come conduttore del programma "Art.tu", sempre per Raitre. Assessore a Milano dal 1993 al 1997 nella giunta Formentini, con le deleghe alla Cultura, al Tempo libero, all'Educazione e alle Relazioni internazionali, si è occupato del rilancio di Palazzo Reale a Milano, del suo restauro e del riposizionamento del sistema museale nell'insieme del patrimonio civico. Ha promosso e seguito alcuni lavori pubblici significativi (completamentodel Piccolo Teatro, del Teatro dell'Arte in Triennale, progetto Ansaldo, progetto Palazzo Reale, Teatro della Bicocca degli Arcimboldi). È stato fra i promotori delle fondazioni come strumento di autonomia e di osmosi fra pubblico e privato nelle istituzioni culturali (Scala, Fondazione Pierlombardo, Fondazione dei Pomeriggi Musicali, Fondazione delle Scuole Civiche Artistiche milanesi).

Fonte: Claudio Almanzi



RivieraLigure.it consiglia:
Flora Hotel Flora Hotel
Tranquillo, accogliente e centrale: è tempo di una vacanza all’Hotel Flora
Residence Atlantic Residence Atlantic
4S, fronte mare, comodo per il budello
Hotel Europa & Concordia Hotel Europa & Concordia
Direttamente sul mare di Alassio, a pochi passi dal famoso budello.
Hotel dei Fiori Hotel dei Fiori
Hotel dei fiori di Alassio: uno stile di vita, un pezzettino di sogno


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza