Presentazione volume "L'affondamento del Transylvania" a Noli

Il 29 dicembre con il Sindaco e la delegazione del Comando Carabinieri Subacquei di Genova

Volume Affondamento del Transylvania
martedì 27 dicembre 2011

Giovedì 29 dicembre, alle ore 17, presso la Sala della Fondazione Culturale di Partecipazione Sant'Antonio, in Via Suor Letizia 27 a Noli, sarà presentato il volume “L'affondamento del Transylvania” di Renzo Aiolfi, edito dalla Marco Sabatelli Editore. Si tratta della riproduzione anastatica (quindi perfettamente identica) dell'edizione del 1977, ormai esaurita da tempo, completata da un intero capitolo a colori dedicato al recente ritrovamento del relitto da parte del Comando dei Carabinieri Sommozzatori di Genova.

La manifestazione vedrà la partecipazione del Sindaco di Noli e del presidente della Cooperativa Pescatori “Luigi Defferrari” Marco Luigi Bazzardi che renderanno omaggio a pescatori nolesi dell'epoca che svolsero un ruolo determinante nelle operazioni di soccorso dei naufraghi.

Interverrà anche una delegazione del Comando dei Carabinieri Sommozzatori di Genova composta dal Tenente Colonnello Francesco Schilardi, dal Maresciallo Carlo Padula e dal Vice Brigadiere Aurelio Cossu e verrà proiettato un video sul ritrovamento.

Il volume riporta fedelmente la documentazione storica della più drammatica tragedia del Mar Ligure, avvenuta il 4 maggio 1917 e costata 407 vittime accertate, di cui 96 sono sepolte nel Cimitero di Zinola. Non è soltanto però una ricostruzione storica rigorosa, ma anche uno spaccato di vita, di inizio secolo scorso, che racconta la solidarietà delle genti savonesi che hanno saputo accogliere gli oltre 3.000 superstiti ospitandoli in caserme, scuole, nel Teatro Chiabrera, in conventi e presso famiglie offertesi spontaneamente.

A distanza di quasi cento anni il Transylvania ritorna in prima pagina. Il 7 ottobre del 2011 il Tenente Colonnello Schilardi, del Comando dei Carabinieri Sommozzatori di Genova annuncia il ritrovamento del relitto. Aiolfi indicava in 200 metri il fondale su cui riposava il piroscafo, ma non disponeva delle moderne tecnologie. Ora sappiamo con certezza la nave giace spezzata in due tronconi di fronte all'isola di Bergeggi a ben 630 metri di profondità.

Oltre alle fotografie emergono dai fondali del mare suggestivi video registrati attraverso le sofisticate attrezzatura messe a disposizione dell'azienda GayMarine senza le quali non si sarebbe riusciti probabilmente ad arrivare al ritrovamento.

Tali immagini sono state pubblicate on line dalla Marco Sabatelli Editore e sono visibili su YouTube in una playlist di tre video che documentano anche una scoperta scientifica: il corallo bianco cresciuto in tutti questi anni sul relitto sembrava fosse ormai da considerasi estinto ed invece, ora alla luce di questa scoperta, gli studiosi avendo la data certa dell'affondamento, possono formulare ipotesi attendibili sulla velocità di crescita di tale organismo (per trovare i video basta digitare su YouTube “Affondamento Transylvania).

Già si vocifera di una cassaforte piena di sterline d'oro per le paghe dei militari e magari di nuove spedizioni alla ricerca di un tesoro. Ma per adesso lasciamolo lì in pace.


Fonte: Dario Sabatelli



RivieraLigure.it consiglia:
Hotel Triestina Hotel Triestina
L' Hotel Triestina è situato nel cuore del centro storico di Noli. Dalla sua posizione (50 metri dal mare) si può raggiungere agevolmente la spiaggia, ma anche usufruire di ottima quiete, ideale per una tranquilla permanenza ed una rilassante vacanza.


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza