Rassegna "Luci sui Forti" Forte Sperone

Teatro, danza e musica sulle alture di Genova

Rassegna Forte sperone: gli Amici di Jachy
domenica 4 luglio 2010

Da Mercoledì 14 a Domenica 25 Luglio 2010, nella magnifica cornice di Forte Sperone, sulle alture di Genova, torna, per la ventesima edizione, la popolare rassegna di teatro “Luci sui Forti”, ideata da Giovanna Vitagliano Dubois, che ne mantiene la direzione artistica.

La famosa coreografa e imprenditrice genovese (anche direttrice della scuola di danza L’Ecole di Via Montezovetto ad Albaro) ha messo a punto un ricchissimo calendario che comprende spettacoli e intrattenimento sia per gli adulti (con inizio alle 21), sia per i bambini (nei pomeriggi, dalle 18,30). «Festeggiamo il ventennale - afferma Giovanna Vitagliano - insieme a tanti compagni di avventura, con i quali abbiamo condiviso immense soddisfazioni, nel corso di questi anni. Penso alla Compagnia degli Amici di Jachy di Paolo Pignero, ma anche alla Pozzanghera di Domenico Baldini e Lidia Giannuzzi. Senza dimenticare Luca Poli e la sua Duende, il formidabile tanguero Francesco Pedone e gli amici Pagiassi, coordinati da Alberto Ravaioli, che ci faranno divertire con il loro show di clown». Una formula che si mantiene vincente da vent’anni e che viene costantemente premiata dagli spettatori. “Luci sui Forti” è realizzata con il patrocinio di Comune di Genova, Provincia di Genova, Regione Liguria e Camera di Commercio. Numerosi gli sponsor: Novelli 1893 del Gruppo Biasotti, Molinari Arredamenti, Etigraph e Toro Assicurazioni - Filiale di Rapallo. I biglietti per ogni singolo spettacolo costeranno 10 euro intero e 8 euro ridotto. Ingresso gratuito, per gli spettacoli serali, per i bambini al di sotto di 12 anni. All’interno del Forte Sperone funzionerà un punto di ristoro. Ampio parcheggio gratuito a due passi dall'ingresso

Il programma completo

Mercoledì 14, Giovedì 15, Venerdì 16, Sabato 17 e Domenica 18 Luglio, alle ore 21: E...20, al Forte! di Paolo Pignero, con la Compagnia Gli Amici di Jachy. Regia di Paolo Pignero. Si tratta di uno spettacolo itinerante che si dipana fra i meandri del Forte attraverso immagini e suggestioni degli anni Venti: dal proibizionismo visto attraverso il cinema americano, alla letteratura italiana di Pirandello, passando per l’epopea di Rodolfo Valentino raccontata da Garinei e Giovannini in “Ciao Rudy”, per finire naturalmente con il musical “Chicago”.

Lunedì 19 Luglio, alle ore 21: Era, è,... e sarà Tango! di Francesco Pedone, con la Compagnia Gli Emigranti del tango. Regia di Francesco Pedone. È uno spettacolo tanguero, dove la storia del tango si intreccia con le vicende del XX secolo e la leggenda della bellissima Chorra. Musiche e balli del primo Novecento, Piazzolla e Pugliese degli anni Sessanta, per finire con musiche rock ballate a Tango Nuevo.

Martedì 20, Mercoledì 21, Giovedì 22, Venerdì 23 e Sabato 24 Luglio, alle ore 21: Ci vediamo tra 20 anni di Lidia Giannuzzi, con la Compagnia La Pozzanghera. Regia di Lidia Giannuzzi. Qualcosa è successo 20 anni prima a Forte Sperone, proprio durante la prima edizione di “Luci sui Forti”, qualcosa che ha rovinato un’amicizia, qualcosa che ha deviato il percorso di un gruppo di ragazzi. Forti di una promessa: ci vediamo tra 20 anni, i ragazzi di allora, ormai diventati uomini e donne, si ritrovano al Forte per vedere, alla luce degli anni trascorsi e della saggezza acquisita, di riprendere il loro percorso insieme: un viaggio tra il 1990 e il 2010.

Domenica 25 Luglio, alle ore 21: Il Gabbiano Jonathan Livingston commedia musicale in due atti a cura della Compagnia Teatrale Duende di Chiavari. Scritta e diretta da Luca Poli. La commedia, suddivisa in due atti, prende spunto dal famoso romanzo di Richard Bach e, opportunamente riadattata per un ambiente teatrale, vuole sensibilizzare le coscienze sui temi dell’integrazione e sul mondo dei cosiddetti “diversamente abili”. 

Mercoledì 21, Giovedì 22 e Venerdì 23 Luglio, alle ore 18,30: 20 anni! spettacolo itinerante per ragazzi di Lidia Giannuzzi, con la Compagnia La Pozzanghera. Regia di Lidia Giannuzzi. Cosa succede a un rifiuto (una lattina, una bottiglia, un sacchetto) se viene abbandonato a Forte Sperone per 20 anni? Uno spettacolo itinerante per spiegare ai ragazzi cosa accade ai rifiuti che vengono abbandonati, per stimolare la loro coscienza al rispetto dell’ambiente e alla raccolta differenziata. 

Mercoledì 14 Luglio, dalle ore 20 alle ore 20,30, e per tutte le sere successive: Intrattenimento a cura dell’Associazione Pagiassi Onlus Volontari Clown di Corsia, a base di clownerie e con una colorata parata.

LUCI SUI FORTI. La storia

Luci sui Forti nasce nel 1990, dalla collaborazione con il promotore delle fortificazioni genovesi di allora, Generale Comandante Luigi Manfredi. Lo scopo era quello di sensibilizzare gli enti affinché quel patrimonio artistico, abbandonato e sconosciuto ai genovesi, fosse ripulito, riutilizzato e aperto al pubblico attraverso visite guidate. L’esercito ebbe un ruolo importante in questa operazione. Per qualche anno si affacciò sul palcoscenico di Forte Sperone il Teatro della Tosse, i cui spettacoli attirarono molto pubblico, ma ben presto la Tosse scelse altri lidi. Ecco che quindi, timidamente, l’Associazione Luci sui Forti guidata da Giovanna Vitagliano Dubois, senza alcun aiuto da parte delle Istituzioni, ma con tanto entusiasmo, crea un palcoscenico dedicato ai giovani, in cui le Compagnie amatoriali  si possono esprimere in libertà senza dover spendere tanto denaro per l’affitto di teatri e sale e dove i giovani attraverso la musica, il teatro e la danza hanno la possibilità di vivere in prima persona l’esperienza dello spettacolo, conoscersi, confrontarsi e crescere artisticamente. È una vetrina per i giovani che vogliono farsi conoscere e mostrare i risultati ottenuti con lo studio. A Forte Sperone si è esibita un’etoile come Elisabetta Terabust e ci sono stati illustri ospiti: l’Opera di Roma, il Teatro di Torino, il jazz di Romano Mussolini e Dado Moroni. Concerti importanti, rassegne di danza con oltre duecento partecipanti, seminari, omaggi alla poesia, incontri culturali e tante altre iniziative hanno dato vita in questi vent’anni a “Luci sui Forti”. «Così Forte Sperone - dice Giovanna Vitagliano - è diventato il “nostro” teatro e anche il cartellone ha assunto, anno dopo anno, una sua fisionomia, una bella soddisfazione che ha ripagato tutta la fatica e l’impegno che abbiamo profuso per la nostra manifestazione». Si affermano giovani attori, ogni stagione si confrontano diverse compagnie definite “amatoriali” solo perché costituite da amanti del teatro, non perché siano di secondaria importanza. Queste compagnie, formate da giovani attori, sono guidate da insegnanti e registi molto validi. Per le varie Compagnie amatoriali “Luci sui Forti” rappresenta un appuntamento di confronto, crescita, conoscenza e collaborazione. «Non a caso - conclude Giovanna Vitagliano - molti giovani che hanno partecipato alla nostra manifestazione hanno poi intrapreso la strada della danza o della prosa a livello professionale».



Per maggiori informazioni:
Giovanna Vitagliano Dubois
Via Montezovetto 22
Tel. 010 315401
Cell. 338 3223548
E-mail: danza@ecolegenova.org




Fonte: Cosimo De Mercurio



RivieraLigure.it consiglia:
Grand Hotel Savoia Grand Hotel Savoia
Grand Hotel Savoia è un meraviglioso albergo 5 stelle nel cuore di Genova
Sheraton Genova Hotel Sheraton Genova Hotel
'Hotel Sheraton di Genova è stato il primo "Airport hotel" in Italia.
Hotel Iris Hotel Iris
nella caratteristica insenatura di Quarto dei Mille, a pochi passi dal mare
Hotel San Biagio Hotel San Biagio
struttura moderna che unisce al comfort internazionale un'atmosfera accogliente


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza