Visite guidate gratuite Borghetto Santo Spirito

Venerdì 27 dicembre 2013 e Venerdì 3 gennaio 2014

La Chiesa di San Matteo
martedì 24 dicembre 2013

Dopo il successo estivo, il Comune ripropone anche per il periodo natalizio le visite guidate gratuite alla scoperta delle peculiarità di Borghetto S. Spirito. Venerdì 27 dicembre 2013 e venerdì 3 gennaio 2014, alle ore 10,00, l’appuntamento è presso la Biblioteca Civica. Da lì i visitatori saranno accompagnati da una guida che illustrerà gli elementi di interesse del nostro Centro Storico fondato nel ‘200 da Albenga. Passeggiando alla scoperta dei vecchi caruggi si potranno riscoprire i resti delle antiche mura e delle torri, la Parrocchia di San Matteo, l’Oratorio con i dipinti di G. Badaracco, i palazzi otto e novecenteschi, il Castello Borelli e molto altro ancora.

CENNI STORICI

Secondo le fonti storiche Borghetto venne fondata dal comune di Albenga nel 1288, costruendo una cinta muraria nel 1297, alla foce del torrente Varatella. Tali mura vennero edificate come avamposto nella disputa che la opponeva alla vicina Loano, di proprietà della famiglia Doria.L'origine del nome va ricercata, secondo le nozioni storiche locali, dal nome dell'ospizio dei monaci di Santo Spirito, edificato nel corso del XII secolo. Nella prima metà del XIV secolo divenne feudo della famiglia Doria, annettendo il territorio alla Repubblica di Genova. Nel 1797, subì l'invasione francese di Napoleone Bonaparte e alla caduta di essi divenne comune del Regno di Sardegna (1815). Seguì quindi l'annessione al Regno d'Italia nel 1861.

CURIOSITA'

LOCALITA' PATTARELLO

La tradizione popolare, ripresa da alcuni storici locali, situerebbe nella pianura che attualmente collega Borghetto e Toirano , sulle rive del ruscello Patarello, un primo insediamento medievale di toiranesi che tendevano a spostarsi verso il mare e a dare poi vita alle prime abitazioni nel territorio di Borghetto.Oggi si possono ancora vedere i ruderi di vari e complessi edifici, alcuni voltati e altri porticati.Attraversando la strada provinciale verso levante si incontrano analoghi edifici con una particolare copertura a volta a botte sfuggente, ma attualmente ancora in uso anche se con una destinazione differente dalla loro propria e cioè quella di frantoi o “gumbi” ad energia idraulica per la produzione di olio. Anche per questi edifici si propone una datazione intorno al XVII secolo.

LA CHIESA DI SAN MATTEO

"La prima chiesa parrocchiale di Borghetto viene costruita sul finire del 1200 nel medesimo spazio in ci troviamo quella attuale. La struttura originaria ci permette di immaginarla di forme ancora romantiche, o magari romanico gotiche, a somiglianza della Cattedrale albenganese, ricostruita nello stesso periodo. Non molto tempo dopo che fu eretta questa chiesa parrocchiale, si formò a Borghetto al Confraternita dei Disciplinanti Bianchi: i confratelli edificarono, a fianco dell’abside e dell’antico cimitero, l’oratorio di S. Maria Maddalena, che subì trasformazioni dopo che, nel 1685, fu fondato quella della Misericordia. Nel 1643, il 4 ottobre, il Vescovo Pier Francesco Costa inaugura l’organo costruito l’anno precedente a Genova. Nello stesso periodo è presente a Borghetto il pittore genovese Giuseppe Badaracco, che su commissione di alcuni borghettini dipinge sei grandi tele, quatto collocate, attualmente, nella chiesa parrocchiale e due nell’oratorio di S. Giuseppe.

1965: SI COSTRUISCE L’ORATORIO DI S. GIUSEPPE
Questo oratorio chiamato della “ Misericordia” o della “buona morte”, oggi intitolato a S. Giuseppe e sede dell’omonima confraternita, ha sempre rappresentato per i borghettini di tutti i tempi un familiare luogo di culto, dalle ore liete dei presepi e delle feste del Santo Titolare a quelle meste delle veglie dell’addio ai propri cari.


LA “LINEA DI BORGHETTO“: UNA SPECIE DI MAGINOT E SIGFRIDO DI QUEI TEMPI
La battaglia di Loano fu la prima nella storia militare che si svolse su una linea trincerata di ben quaranta chilometri. Dal mare, ovvero da Borghetto Santo Spirito, a Garessio. “Una linea strategica molto importante, detta Linea di Borghetto.

1814: IL PASSAGGIO DI PIO VII
Nella mattinata del 15 febbraio 1814, sopra una portantina con baldacchino, passò solennemente attraverso il caruggio principale del paese, Sua Santità Papa Pio VII, durante il suo viaggio di ritorno verso Roma, dopo un lungo periodo di prigionia, prima a Savona e poi in Francia, a Fontainebleau.
“Intorno alle 10 antimeridiane del giorno stesso si appressava a Loano il Sovrano Pontefice dalla parte di Borghetto S. Spirito, portato dai Preti, e Municipali di quel Borgo, e già si trovavano il Sindaco coi Consiglieri, e le altre autorità di Loano, ed una turba innummerabile di gente devota colà insieme convenuti col Clero, e coi membri degli Oratorii nelle loro divise. Quei di Borghetto arrivati al confine col sacro deposito, non volevano rimetterlo ai Preti di Loano, e pretendevano di portarlo essi fino alla Chiesa, ma i preti di questa Città non lo permisero.

IL CORAGGIOSO TENENTE DELLA “TENDA ROSSA”
I personaggi di spicco nella storia di Borghetto sono da ricercare tra i naviganti, soprattutto quei capitani di mare con “barchi” di loro proprietà che dal 1500 in poi solcarono i mari in lungo e in largo. I nomi rimasti più ancorati alla tradizione e alla fantasia popolare sono gli Oxzilia, gli Orsero, i Bertoluzzo, i Bellando, i Reale, i Gandolfo.
Un personaggio mitico è il tenente di vascello Alfredo Viglieri, uno dei membri della spedizione al Polo Nord del 1928, che visse in prima persona l’episodio avventuroso e drammatico della “Tenda Rossa”. A seguito della caduta del dirigibile Italia, il gen. Nobile si salvò ma Viglieri dovette assumere il comando del gruppo intrappolato tra i ghiacci e mantenne con coraggio la posizione finchè una nave rompighiaccio russa non li raggiunse. Tornato in patria, Viglieri fu accolto come un eroe.

L’iniziativa è completamente gratuita e non occorre prenotazione.



Per informazioni:
ufficio cultura e turismo
tel. 0182-940924
turismo@borghettosantospirito.gov.it

 



RivieraLigure.it consiglia:
Hotel Glory Hotel Glory
In posizione centrale a pochi passi dal mare


Link sponsorizzati


 

Iscriviti gratis! Contattaci

Ricerca l'hotel per la tua vacanza